L’assicurazione di viaggio per l’outdoor che cercavi

da | Mag 9, 2023 | Consigli cicloturismo, Consigli trekking

Pedalare e camminare in giro per il mondo senza troppi problemi? Si può!
Vediamo perchè l’assicurazione Heymondo è perfetta per chi, come me, ama esplorare il mondo in maniera slow! E dato che ci sono, regalarti uno sconto per le tue prossime avventure!

Ho scoperto l’assicurazione Heymondo navigando nel web, in cerca di un’assicurazione particolare per le mie esigenze di cicloviaggiatrice e camminatrice. Così spulciando tra i tanti blog di viaggiatori incalliti, mi è stata servita su un piatto d’argento questa soluzione che ho avuto modo di provare nel 2021 durante il mio primo viaggio in solitaria in bici a Tenerife! Pur essendo in Europa, dove sappiamo vale la Tessera Sanitaria, non potevo permettermi di partire senza polizza, essendo il cicloturismo una modalità di viaggio abbastanza a rischio per mille motivi! E da quel viaggio mi sono sempre affidata a questa assicurazione anche per i trekking e le altre avventure a pedali.

L’assicurazione di viaggio è una polizza che risarcisce il viaggiatore in caso di malattia, incidenti o spiacevoli eventi in viaggio. Ce ne sono di diverse tipologie, poiché le polizze sono personalizzabili in base alle esigenze di ognun*.

Si possono però dividere in tre tipologie:
Assicurazione viaggio sanitaria: per coprire le spese derivanti da eventuali problemi di salute, incidenti o malattie;
Assicurazione bagaglio: per essere assicurati contro incidenti, smarrimento o furto del bagaglio;
Assicurazione annullamento: per coprire le spese del biglietto aereo o degli alloggi prenotati in caso di rinuncia al viaggio per motivi di salute o familiari.

Perchè fare un’assicurazione di viaggio?

Anche se un argomento un pò “ostico”, l’assicurazione di viaggio è fondamentale. Viaggiare in bici o a piedi, che sia solo per un weekend o per più mesi, significa esporsi maggiormente ai rischi.

Vediamone alcuni:
– In bici siamo il punto debole sulle strade e possibili vittime di incidenti e cadute;
– Un trekking itinerante su un terreno sconnesso per più giorni può causarci dolore alle caviglie con rischio di un eventuale rimpatrio;
– Potrebbe venire smarrito il nostro backpack con dentro la tenda o la bici che abbiamo precedentemente stivato;
– Accidentalmente ci ammaliamo e dobbiamo partire un’altra volta perchè non abbiamo le forze fisiche di affrontare il viaggio così perdiamo il costo sostenuto per prenotare i rifugi.

Non voglio assolutamente demoralizzarti nel partire in bici o a piedi, anzi! Ma immaginati di trovarti in una di queste situazioni e la lista sarebbe lunga! Quindi cosa aspetti ad assicurarti? Lo ammetto, tante volte sono partita senza polizza ma tenendo sempre le dita incrociate affinchè non succedesse niente. Me la sono sempre vissuta male, con il terrore che succedesse qualcosa. Da quando mi assicuro prima di partire, mi vivo tutto più serenamente.

Anche se un argomento un pò “ostico”, l’assicurazione di viaggio è fondamentale. Viaggiare in bici o a piedi, che sia solo per un weekend o per più mesi, significa esporsi maggiormente ai rischi.

Vediamone alcuni:
– In bici siamo il punto debole sulle strade e possibili vittime di incidenti e cadute;
– Un trekking itinerante su un terreno sconnesso per più giorni può causarci dolore alle caviglie con rischio di un eventuale rimpatrio;
– Potrebbe venire smarrito il nostro backpack con dentro la tenda o la bici che abbiamo precedentemente stivato;
– Accidentalmente ci ammaliamo e dobbiamo partire un’altra volta perchè non abbiamo le forze fisiche di affrontare il viaggio così perdiamo il costo sostenuto per prenotare i rifugi.

Non voglio assolutamente demoralizzarti nel partire in bici o a piedi, anzi! Ma immaginati di trovarti in una di queste situazioni e la lista sarebbe lunga! Quindi cosa aspetti ad assicurarti? Lo ammetto, tante volte sono partita senza polizza ma tenendo sempre le dita incrociate affinchè non succedesse niente. Me la sono sempre vissuta male, con il terrore che succedesse qualcosa. Da quando mi assicuro prima di partire, mi vivo tutto più serenamente.

Cosa copre l’assicurazione Heymondo?

– Assistenza sanitaria completa
Sappiamo benissimo che all’interno dell’Europa (e dell’area Schengen) si può utilizzare la tessera sanitaria. Questa, contrariamente a quello che si pensa, offre solamente prezzi ridotti o gratuiti per curarsi ma non copre le spese per un eventuale rimpatrio o salvataggio (fondamentale per noi viaggiatori wild).

Addirittura, se sei ancora più wild, si possono aggiungere altri sport estremi quali canyoning, arrampicata sportiva, sci fuoripista. Il cicloturismo e il trekking sono inclusi nella categoria A, per cui non c’è bisogno di pagare un sovrapprezzo.

Inoltre, la tessera sanitaria non include l’invio di medicinali non reperibili e l’interprete in ospedale ( non penso che in un ospedale sperduto del Vietnam riesci a farti capire). La cosa è un pò diversa fuori dall’Unione Europea, dove il portafoglio piangerebbe se non ci fosse un’assicurazione! Penso, per esempio agli Stati Uniti, il mio prossimo viaggio in bici. L’assistenza sanitaria là è privata e anche un solo graffio costerebbe tantissimo! Consiglio, per questo tipo di viaggio, di scegliere l’opzione PREMIUM dove i massimali sono più elevati.

– Copertura del bagaglio smarrito o danneggiato
Cosa significa? Che se ti dovessero perdere i bagagli, l’assicurazione copre le spese degli articoli essenziali e che se ci dovesse essere un furto invece, l’assicurazione rimborsa la cifra degli oggetti mancanti. Io che viaggio anche con molta attrezzatura da videomaking (action cam, drone, fotocamera, telefono, computer), pagando un sovrapprezzo, posso coprire anche eventuali furti dell’ attrezzatura elettronica.

– Rimborso viaggio cancellato
Se per alcuni motivi (inclusi nella lista) sei costrett* ad annullare il viaggio, la polizza rimborsa i costi sostenuti per il viaggio non rimborsabili. Con l’opzione premium, questo rimborso è già incluso insieme all’interruzione del viaggio per la quale la polizza ti rimborsa solo i servizi a terra e il costo del nuovo biglietto per tornare.

Non ti interessa la polizza con Heymondo oppure non la vuoi proprio ma vuoi assicurare solo un eventuale annullamento viaggio? Lo puoi fare! Utilizza il mio link personalizzato e ricordati di stipulare la polizza entro i tre giorni dall’acquisto del primo servizio o 30 giorni prima della partenza.

Quando con Elisa, abbiamo prenotato il viaggio alle Azzorre, ci siamo rese conto che tra voli aerei (di andata e ritorno più i voli aerei interni) e gli alloggi eravamo già arrivate a 500€ di spese a persona. Se una delle due non fosse più partita ci avremmo perso 1000€ totali! Per questo abbiamo preferito non rischiare, anche perchè un viaggio alle Azzorre in solitaria ci sarebbe costato il doppio. 

Quando stipulare l’assicurazione di viaggio?

Il prima possibile! O meglio, appena hai pianificato tutto (o quasi) o mentre stai pianificando. Normalmente si può stipulare fino a 24 ore prima del viaggio ma con Heymondo puoi farla anche quando sei già partit*. Infatti puoi stipulare la polizza già a viaggio iniziato ma sarà poi attiva cinque giorni dopo.  Ricordati che se vuoi aggiungere la polizza per l’annullamento devi farla entro i tre giorni dall’acquisto del primo servizio o 30 giorni prima della partenza.

Covid? Potremmo ancora averne bisogno

Sembrerebbe un argomento ormai obsoleto, ma ancora si sentono casi di Covid che, per noi viaggiatori, sono fatali. Fortunatamente tutte le assicurazioni Heymondo coprono l’assistenza medica in caso di contagio, il prolungamento del soggiorno in hotel dovuto alla quarantena (fino a 15 giorni), l’annullamento del viaggio per malattia o decesso del viaggiatore o di un suo familiare. 

Perchè ho scelto Heymondo

– Ottimo rapporto qualità-prezzo
Ho passato ore e ore a cercare un’assicurazione che mi offrisse un ottimo rapporto qualità-prezzo. Per chi mi conosce, sa che i miei viaggi sono low-cost e sono molto attenta alle spese. La polizza assicurativa molte volte incide molto sul budget finale! Si paga un servizio ma non si sa se si utilizzerà (si spera sempre di no, ma ci salva il viaggio!) e con Heymondo, non devi sborsare soldi in anticipo per spese mediche onerose. Ecco il link personalizzato del 10% che ti offro, la tariffa sarà ancora più economica!

– Customer service efficiente
Non me ne intendo di polizze, anzi a dire il vero come tutte le cose burocratiche faccio fatica a capirci qualcosa seriamente! Avevo quindi bisogno di qualcuno che mi spiegasse bene alcune cose nonostante nel sito fosse spiegato. Ho contattato il servizio clienti per chat e dopo alcune ore ho ricevuto le risposte di cui avevo bisogno. Ricordo quando Giuseppe mi ha lasciato il suo numero per contattarlo! L’assistenza clienti è attiva 24 ore su 24 e 365 giorni invece per richieste non urgenti, è attiva dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

– Possibilità di modificare facilmente
Se devi partire per un viaggio lungo e non sai quando torni, con Heymondo puoi prolungare la polizza grazie all’assicurazione di lunga permanenza che è valida per viaggi di minimo tre mesi e che puoi rinnovare durante il viaggio.

– Facilità di utilizzo
Nel sito c’è scritto tutto ed è facile da navigare! Puoi anche scaricare l’app per consultare la polizza, richiedere assistenza e denunciare un sinistro.

– Ampia scelta in base alle esigenze ed al budget 
Heymondo all’interno di ogni polizza include tre categorie: Tranquillità, Top, Premium. Consiglio sempre l’opzione PREMIUM specie per i viaggi fuori Europa. Se invece viaggi molto durante l’anno puoi scegliere l’opzione della polizza a copertura annuale, risparmiando rispetto all’ assicurare ogni singolo viaggio.

– Impegno solidale
Heymondo collabora con Medici Senza Frontiere per aiutarli nelle aree in cui ci sono emergenze umanitarie e mediche. 

Non dimenticarti di utilizzare questo link personalizzato con uno sconto del 10% che ti regalo come lettore/lettrice del mio blog! Una volta cliccato puoi richiedere un preventivo e scegliere poi la polizza che più preferisci! Lo sconto si applica automaticamente. 

E tu conoscevi questa assicurazione? Per quale viaggio la userai? Scrivimi nei commenti se hai dubbi o domande, sarò felice di risponderti!

Scritto da Giulia

Scritto da Giulia

Content creator e viaggiatrice ma più precisamente cicloturista e camminatrice. Se non esploro sto male perchè l'arte del viaggio mi rende ogni volta una persona migliore. Il mondo è il mio più grande maestro. Rendo immortali questi attimi di libertà premendo rec sulla mia fotocamera e scrivendo su pezzi di carta che ora sono diventati virtuali.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lettere da in giro con sfondo grigio
Lettere da in giro per te!

Lettere da in giro per te!

Una volta al mese ti invierò una lettera dove parleremo insieme di cicloturismo, cammini, consigli e idee di viaggio tutto condito con delle gran good vibes! Ti va?

Consenso trattamento dati

Grazie di cuore! A presto con le lettere da in giro!