130km a piedi da Bologna a Firenze: la Via degli Dei

da | Feb 14, 2024 | Itinerari a piedi

Il primo cammino non si scorda mai! E per me è stata proprio la Via degli Dei.
Un cammino che ho scelto come prima esperienza un pò di anni fa perchè vicina a casa, raggiungibile con i mezzi, ben segnalata ed organizzata, senza tratti troppo tecnici o pericolosi. E da lì che poi è nata la mia passione per l’escursionismo.
Ma adesso ti racconto tutto!

La Via degli Dei è un cammino lungo circa 130 km che va da Piazza Maggiore a Bologna fino a Piazza della Signoria a Firenze.
E’ un itinerario eco-turistico, non un cammino spirituale come il Cammino di Santiago o la via Francigena.
Ha una storia molto recente perchè è stato ideato da un gruppo di escursionisti bolognesi alla fine degli anni ‘80 ma in realtà affonda le sue radici al tempo dei Romani fino alla Seconda Guerra Mondiale. Infatti gran parte del cammino coincide con la via Flaminia Militare, una storica via romana che ha più di duemila anni che collegava Bologna con Arezzo.
Il nome “Via degli Dei” deriva dal fatto che il percorso attraversa monti dell’Appennino che hanno nomi di Dei come per esempio il Monte Adone, il Monte Giove, il Monte Venere ed il Monte Luario.

  • Lunghezza: 130 km +4.755 m -4.771 m
  • Inizio e fine: Bologna – Firenze
  • Altitudine massima e minima: 1200m – 48m
  • Difficoltà: Escursionisti
  • Giorni di percorrenza: da 4 a 6 o più

Perchè scegliere la Via degli Dei?

  1. Sono rimasta particolarmente affascinata dai panorami degli Appennini Tosco-Emiliani e mai mi sarei aspettata di trovare tanta bellezza a poco meno di due ore da casa mia (anche se il mio cammino preferito rimane sempre il Fishermen’s trail in Portogallo!)
  2. Bologna e Firenze sono due stupende città d’arte da visitare e sono ben collegate con i mezzi.
  3. Il sentiero ha guadagnato in popolarità ed è facile incontrare persone e socializzare.
  4. E’ quindi un cammino perfetto anche per i viaggiatori e le viaggiatrici in solitaria.
  5. Non ha particolari difficoltà ed è ben segnalato. Nulla in confronto al GR20 in Corsica!

Continua a leggere l’articolo per altri motivi e consigli!

Com’è il percorso?

Il percorso è composto per la maggior parte da sentieri sterrati, alcuni fatti di ghiaia, altri sentieri più ripidi di montagna. Si passa dai campi ai boschi fino in cima ai monti, è un percorso quindi molto vario.
La minor parte è formata da strade asfaltate, quelle che collegano alcune cittadine.
Il percorso è ben segnalato, devi solo seguire i segni rossi e bianchi con le scritte VD o Via degli Dei. Puoi anche scaricare la traccia gpx nel sito ufficiale ed avere anche una descrizione minuziosa tappa per tappa. 

Quando andare?

Decisamente il miglior periodo è durante la primavera o l’autunno, meno affollato e con temperature più miti anche se c’è comunque il rischio di poter trovare la neve nei punti più alti. Nel periodo del Covid, la Via dei Dei ha avuto un picco di visitatori tanto che adesso può essere considerato un cammino sociale perchè è sempre super frequentato e per questo i periodi fuori stagione sono i migliori.
L’estate sarebbe un periodo perfetto, ma con il rischio di poter trovare troppo caldo e incontrare troppa gente. I mesi più frequentati infatti sono Luglio e Agosto. Se hai solo questo come periodo a disposizione, lanciati nell’Avventura!

Dove dormire?

Ci sono molte alternative.

  • Se preferisci appoggiarti a delle strutture, hai un’ampia scelta tra B&B, affittacamere, agriturismi, camerate, alberghi, locande.  In generale i prezzi non sono mai troppo eccessivi. Il mio unico consiglio è di prenotare in anticipo se sai che andrai in un periodo affollato come l’estate o durante alcune feste o ponti. Non funziona affatto come il Cammino di Santiago.
  • Se invece decidi di usare la tenda, si può sostare più o meno ovunque, ci sono strutture attrezzate come i campeggi, privati che mettono a disposizione il loro spazio o giardino o campi da calcio comunali con l’uso degli spogliatoi. 

Per chi è adatta la Via degli Dei?

Il percorso non ha particolari difficoltà ed è adatto a chiunque riesca a fare una tranquilla scampagnata in montagna. Ci sono alcuni punti un pò ripidi ma nulla di così tecnico. Penso sia perfetta per la tua prima esperienza o se viaggi da solo/a. 

In quanti giorni?

La Via degli Dei si può percorre dai 4 ai 6 giorni per poter esplorarla e godersela al meglio. La durata varia in base ai giorni che hai a disposizione, il tuo budget e il tuo allenamento. Il mio consiglio è di valutare quanti km riesci a fare al giorno e il dislivello. Il percorso è pieno di sali e scendi!

Ecco qua una suddivisione tipo da un livello più facile ad uno più difficile:

  • 6 o più giorni: se non sei un/a escursionista, se non sei abituato/a al movimento, se non hai fretta e se ti piacciono le pause e goderti il viaggio.
  • 4-5 giorni: se sei un/a escursionista abituale con un minimo di allenamento. Per me questa la tempistica ideale, una durata perfetta per camminare con il tempo di godersi il paesaggio.
  • 4 o meno giorni: se sei un/a escursionista esperto/a e con un ottimo allenamento. Considera tante ore di cammino e poco tempo per le pause e per godersi il paesaggio.
  • 1-2 giorni: se fai trail o ultra trail. 

Le mie tappe

1. Bologna – Sasso Marconi

21km, B&B Nova Arbora

  • La Via degli Dei parte dalla bellissima piazza maggiore di Bologna. Ti consiglio di raggiungere Bologna con i mezzi, dalla stazione dei treni cammina su Via Indipendenza che ti porta direttamente in Piazza.
  • Nella zona della porta di Saragozza incontrerai gli ultimi negozi per acquistare il cibo.
  • Attraverserai poi il portico più lungo del mondo con ben 666 archi che ti conduce fino al Santuario della Beata Vergine di San Luca. Qui dentro ho comprato la credenziale del cammino.
  • Noi siamo stati un pò sfortunati, è stato un intenso giorno di pioggia e per un tratto abbiamo seguito la Via della Lana e della Seta fino a Palazzo De Rossi.
  • Nell’Oasi Naturalistica di San Gherardo troverai delle fontanella d’acqua
  • Si può anche proseguire verso Badolo come alternativa a Sasso Marconi. 

2. Sasso Marconi – Madonna dei Fornelli

28km B&B Dai Romani

  • In questa tappa inizierai la salita al Monte Adone, una salita corta, ma abbastanza impegnativa che sarà tutto ripagato dal bellissimo panorama e dalla bellezza del luogo. Monte Adone è sicuramente il luogo più fotografato della Via.
  • A Monzuno riposati e compra il cibo se ne hai bisogno.

3. Madonna dei Fornelli – Monte di Fò

18km, Camping Il Sergente

  • Qui entrerai nella storia perchè camminerai su alcuni tratti dell’antica Via Flaminia e raggiungera anche il punto più alto della Via degli Dei, circa 1200mt;
  • Arriverai ad uno stupendo spazio verde aperto con una casa sulla destra “I Capannoni”;
  • Sei in Toscana.

4. Monte di Fò – San Piero a Sieve

21km, B&B La Gabbianella

  • Camminerai nei boschi e raggiungerai un luogo leggendario, l’Osteria bruciata, una locanda un tempo famosa per i suoi piatti di carne “umana” cucinati dal proprietario dopo aver ucciso i suoi ospiti.
  • Vicino alla croce di Monte Gazzaro c’è una piccola struttura in pietra dove c’è un contenitore in metallo che contiene il quaderno dove chi vuole può lasciare i suoi pensieri.

5. San Piero a Sieve – Firenze

21km, Plus Florence

  • Qui attraverserai il Mugello.
  • Il paesaggio cambierà diverse volte, con sali e scendi fino a Fiesole.
  • L’ultimo tratto che porta ad Olmo è uno spazio completamente aperto con distese di campi e bei panorami. Non perderti la vista su Firenze in lontananza.
  • Festeggia al tuo arrivo in piazza della Signoria a Firenze! Decidi se goderti la città di Firenze e metabolizzare questa esperienza o riprendere il treno per tornare a casa.

Cosa portarti via? Ecco la checklist per la Via degli Dei

  • E’ sufficiente uno zaino con capienza sui 30-40lt;
  • Scarpe da escursionismo, meglio se alte alla caviglia e dei sandali tipo i Teva per la sera;
  • Le temperature si abbassano di sera, è necessario una felpa o un maglione;
  • Per le intemperie, un antipioggia o un poncho e il coprizaino, se vuoi anche dei pantaloni impermeabili; 
  • Abbigliamento: due pantaloni lunghi leggeri per camminare (di quelli che puoi accorciare) e due T- shirt;
  • Pantaloni e maglia da riposo;
  • Porta il solo necessario per la biancheria intima e calze, puoi tranquillamente lavarle con un sapone biodegradabile di marsiglia. Portati anche un filo e delle mollette che metterai sullo zaino per asciugare finchè cammini;
  •  Asciugamano in microfibra;
  • Busta igiene personale;
  • Cappello, occhiali da sole, crema solare in base alla stagione;
  • Medicinali e un pronto soccorso.Ricordati anche lo spray antizanzare;
  • Coltellino;
  • Tappi per le orecchie;
  • Bastoncini da trekking;
  • Almeno 1, 5 litri d’acqua al giorno 
  • Tutto il necessario per il camping se decidi di viaggiare in tenda.

Lasciami un commento per farmi sapere se partirai per la Via degli Dei oppure condividilo con qualche amico/a che sta partendo per questa avventura! E mi raccomando…
salva il pin!

Scritto da Giulia

Scritto da Giulia

Content creator e viaggiatrice ma più precisamente cicloturista e camminatrice. Se non esploro sto male perchè l'arte del viaggio mi rende ogni volta una persona migliore. Il mondo è il mio più grande maestro. Rendo immortali questi attimi di libertà premendo rec sulla mia fotocamera e scrivendo su pezzi di carta che ora sono diventati virtuali.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lettere da in giro con sfondo grigio
Lettere da in giro per te!

Lettere da in giro per te!

Una volta al mese ti invierò una lettera dove parleremo insieme di cicloturismo, cammini, consigli e idee di viaggio tutto condito con delle gran good vibes! Ti va?

Consenso trattamento dati

Grazie di cuore! A presto con le lettere da in giro!